Non ci sono spettacoli legati a questo evento.

ABOUT DRY GRASSES (KURU OTLAR USTUNE)
ABOUT DRY GRASSES (KURU OTLAR USTUNE)

197 min

Genere: Dramma

Lingua: VO/ital.

Età 8

Regia: Nuri Bilge Ceylan

Con: Deniz Celiloğlu, Merve Dizdar, Musab Ekici, Ece Bağcı, Erdem şenocak, Yüksel Aksu, Münir Can Cindoruk, Onur Berk Arslanoğlu

Critica La meschinità dell’uomo, la necessità del cinema: il turco Nuri Bilge Ceylan firma un capolavoro (cinematografo.it)

Samet è un insegnante di educazione artistica di scuola media che sta per finire il suo incarico in un paese sperduto nell'Est dell'Anatolia. Alcuni eventi che accadono nel corso dell'anno lo spingono a desiderare di andarsene non appena gli sarà consentito. L'attenzione nei confronti di Nuray, una collega vittima di un attentato che l'ha costretta a una protesi a una gamba, potrebbe fargli cambiare idea. - Nuri Bilge Ceylan alla proiezione ufficiale al festival di Cannes si è sentito in dovere di scusarsi per la lunghezza dei suoi film. È stato un atto di cortesia nei confronti del pubblico ma il regista è consapevole che nella durata anche fuori misura sta la forza del suo cinema. Perché è solo con lo scorrere del tempo che i suoi personaggi trovano lo spazio per poter esprimere la complessità del loro vissuto ed anche quella di una società come quella turca.

197 min

Genere: Dramma

Lingua: VO/ital.

Età 8

Regia: Nuri Bilge Ceylan

Con: Deniz Celiloğlu, Merve Dizdar, Musab Ekici, Ece Bağcı, Erdem şenocak, Yüksel ...

Critica La meschinità dell’uomo, la necessità del cinema: il turco Nuri Bilge Ceylan firma un capolavoro (cinematografo.it)

Samet è un insegnante di educazione artistica di scuola media che sta per finire il suo incarico in un paese sperduto nell'Est dell'Anatolia. Alcuni eventi che accadono nel corso dell'anno lo spingono a desiderare di andarsene non appena gli sarà consentito. L'attenzione nei confronti di Nuray, una collega vittima di un attentato che l'ha costretta a una protesi a una gamba, potrebbe fargli cambiare idea. - Nuri Bilge Ceylan alla proiezione ufficiale al festival di Cannes si è sentito in dovere di scusarsi per la lunghezza dei suoi film. È stato un atto di cortesia nei confronti del pubblico ma il regista è consapevole che nella durata anche fuori misura sta la forza del suo cinema. Perché è solo con lo scorrere del tempo che i suoi personaggi trovano lo spazio per poter esprimere la complessità del loro vissuto ed anche quella di una società come quella turca.
Miglior attrice e Miglior attore al Festival di Cannes 2023
Non ci sono spettacoli legati a questo evento.
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.